skip to Main Content
SOS separati 23h/24: 335 808 1455 presidente@papaseparatimilano.it LAVORI IN CORSO

ELEZIONI EUROPEE, Dichiarazioni dei politici a favore dei separati

Carissimi,
domenica 26 maggio siamo chiamati a votare per il nuovo Parlamento europeo.

La nostra associazione rappresenta un bacino di voti interessante per tutti i partiti; per questo siamo stati avvicinati da alcuni candidati che hanno voluto dimostrare la loro vicinanza ai separati con la promessa di portare le nostre istanze nelle sedi istituzionali di Strasburgo e Bruxelles.

Il Consiglio Direttivo, nel profondo rispetto di tutte le posizioni politiche dei soci ed amici, ha ritenuto di dare spazio ai raggruppamenti politici (quelli che si presume possano superare la soglia del 4% per entrare nel parlamento) e di far conoscere l’impegno di un rappresentante del partito in cui eventualmente gli associati si riconoscono.
Di seguito le dichiarazioni del candidato che si è avvicinato a noi in rappresentanza della forza politica di appartenenza (in ordine alfabetico):

 

– FORZA ITALIA, Candidato: MASSIMILIANO SALINI

“Forza Italia ha sempre dato grande importanza alla famiglia. I bambini hanno diritto a una mamma e un papà anche nei momenti di difficoltà e quando una coppia si separa. Invece, in Italia i 4 milioni di padri separati rappresentano anche il 46% dei poveri. E il 14% di loro non incontra i figli da oltre 1 anno. Noi difenderemo i diritti dei padri che si separano e lotteremo affinché vengano aiutati, anche economicamente, soprattutto in questo periodo di crisi.”

 

– LEGA, Candidato: ANGELO CIOCCA

“Mi impegno a:

  • portare la Vostra Associazione a parlare all’Assemblea di Bruxelles,
  • appoggiarvi per i ricorsi alla Corte di Giustizia europea di Strasburgo contro sentenze ingiuste,
  • portare al Governo le Vostre richieste per le direttive alle Forze dell’ordine
  • Fare recepire dai parlamenti i vostri “12 punti” su affido condiviso.”

 

– PARTITO DEMOCRATICO, Candidato GIULIANO PISAPIA

“È fondamentale difendere i diritti di tutte le famiglie, incluse quelle separate. In Europa mi impegnerò per armonizzare le leggi che riguardano le famiglie separate, agendo nel pieno rispetto delle scelte della coppia e dei diritti dei loro figli, specialmente se minorenni.”

 

– PARTITO DEMOCRATICO, Candidata: IRENE TINAGLI

“È fondamentale impegnarsi per costruire e garantire politiche sociali più efficaci che tengano in particolare considerazione le problematiche delle famiglie che affrontano processi di separazione. È importante attivare tutte le misure necessarie per supportare e tutelare le famiglie durante e dopo il percorso di separazione. Misure che abbiano come obiettivi principali un’equa ripartizione delle responsabilità e la serenità di bambini e genitori.”

 

– LA SINISTRA, Candidato PAOLO FERRERO

“Il Parlamento Europeo può contribuire a modificare le legislazioni nazionali. Con questi presupposti mi impegno a relazionarmi con i vostri organismi dirigenti, per mettere a fuoco e presentare le proposte che meglio possano garantire i diritti dei genitori separati e soprattutto dei figli.”

 

– MOVIMENTO 5 STELLE, Candidata PAOLA MACCHI

“Mi occupo da anni di pari opportunità e credo fermamente nel dialogo, soprattutto nell’ambito di temi dolorosi come le separazioni. I bambini vanno tutelati sia da genitori che li strumentalizzano a fini economici o li fanno vivere in ambienti violenti, sia da eventuali sottrazioni improprie ai genitori da parte delle istituzioni. Da madre separata, voglio che la politica si occupi di chi subisce le conseguenze della separazione.”

Benvenuti nel nostro sito internet

Papà separati onlus – Milano

Associazione nazionale per la tutela dei diritti dei figli nella separazione

Telefono SOS separati 23h/24: 335 808 1455 

Aiutaci con il tuo 5×1000