Come scegliere l'avvocato

Nell’ottica di fare un’informazione attenta, quì trovate le risposte più funzionali ai bisogni degli associati di Papà Separati Milano. Ecco le risposte alle domande più frequenti sul criterio da adottare quando si deve scegliere un avvocato.

Chi è l’avvocato di famiglia?

L’avvocato di famiglia è un professionista che assume un ruolo importante nella gestione dei conflitti familiari che possono essere molto dolorosi e toccano aspetti emotivi, personali e pratici.

In che cosa crede l’avvocato di famiglia?

L’avvocato di famiglia deve avere una sensibilità e una particolare cura per le relazioni umane, sia con il cliente che verso i Colleghi e i Giudici, deve essere aperto al confronto leale e al dialogo costruttivo, sempre in chiave positiva.

Qual è il compito dell’avvocato di famiglia?

L’avvocato di famiglia, figura professionale del tutto particolare, deve aiutare a prendere le decisioni migliori per la coppia, i figli, i nonni e tutti i familiari, evitando la lite senza procurare altre sofferenze. Deve cercare di trovare sempre un accordo, scongiurando lunghe e costose cause giudiziarie.

In che modo agisce l’avvocato di famiglia?

L'avvocato di famiglia evita il conflitto inutile e dispendioso, spiega al Cliente i suoi diritti, ma anche i suoi doveri verso l’altro e verso i figli, il partner e altri familiari.

Come si sente il Cliente seguito dall’avvocato di famiglia?

Il cliente deve sentirsi responsabile in prima persona delle scelte che vengono assunte nell’interesse e per il benessere della famiglia e dei figli, deve essere orientato dal suo consulente legale, con professionalità e buon senso, non verso la “distruzione” dell’altro, ma verso la ricerca del dialogo e di un futuro più sereno.

Ti serve un avvocato di famiglia?

L’Associazione ti fornisce avvocati che pensano,
agiscono insieme a te e ti aiutano in questo modo.

Condividi questa pagina!