Libro ANCORA FAMIGLIA

Cari amici e associati,

ANCORA FAMIGLIA è il titolo del libro curato da Paola Tettamanzi dell’Istituto di Antropologia, edizioni San Paolo, che contiene la sintesi della ricerca sulle separazioni in Italia a cui la nostra associazione un forte contribuito.

Vi ricordo che come associazione (E SOLO LA NOSTRA), abbiamo OTTENUTO UNO SCONTO IMPORTANTE DEL 30%: SI PUO’ PRENOTARE AL COSTO DI €10 ANZICHE' €16.
Avendo ottenuto questo prezzo eccezionale, ho preso in carico alcune copie, ora disponibili. Potete prenotare telefonando all’associazione o scrivere alla mail tramite il sito oppure ritirare alla prossima riunione del 14 dicembre (l’ultima prima di Natale). Se un regalo dovete fare ….

NICOLA SALUZZI
Comunicazione, Relazioni Esterne

Editore: San Paolo Edizioni
Collana:Progetto famiglia
Pubblicazione:01/10/2015
Pagine:160
Formato:Libro
Curatore:Tettamanzi, Paola
ISBN: 9788821596339

<< Lo scorso anno, in Italia, ci sono state circa 90mila separazioni e oltre 50mila divorzi. Dietro queste cifre c'è un esercito di persone che vive una delle sofferenze più acute che si possano sperimentare: il fallimento del proprio progetto di vita. Come può essere affrontata questa emergenza? Quali risorse mettere in campo per accompagnare i genitori separati? La ricerca che presentiamo in questo volume avviata dall'Istituto di Antropologia per la Cultura della Famiglia e della Persona, in collaborazione con il Centro di Ateneo Studi e Ricerche sulla Famiglia dell'Università Cattolica di Milano e l'Associazione Famiglie Separate Cristiane non solo apre prospettive nuove sulla comprensione di un mondo molto chiacchierato e molto poco indagato, ma permette di individuare percorsi di vicinanza e di accompagnamento che potrebbero suggerire una serie di buone prassi politico-amministrative. Una tra le tante è la valorizzazione dell'associazionismo specificamente riservato alle persone separate che, come emerge dalla ricerca, risulta spesso un approdo decisivo se non frequentemente l'ultimo per persone a cui il mondo è crollato addosso. >>

Condividi questa pagina!